Volete trasformare la vostra cinquecento in una Fiat 500 elettrica?

Volete trasformare la vostra cinquecento in una Fiat 500 elettrica?

Volete trasformare la vostra cinquecento in una Fiat 500 elettrica? L’idea è antica e risale sin dai primi anni in cui la vecchia Cinquecento era in circolazione. Oggi è possibile, con tanto di re-immatricolazione.






Una fiat 500 elettrica, un sogno antico già sperimentato negli anni ’60 con, tra l’altro, ottimi risultati. Nell’estate 1967 venne sviluppato un prototipo avvenieristico di Cinquecento elettrica da Antonio Giannini e presentata al salone dell’auto di Torino nel medesimo anno. Nonostante la tecnologia non fosse quella dei giorni nostri, questa cinquecento elettrica montava un motore elettrico da 3Kw (circa 4 CV) su un impianto a 48 Volt  sostenuto da batterie al piombo disposte lungo tutta la vettura per distribuire uniformemente il peso. Quest’ultimo superava di soli 30 Kg il peso della Fiat 500 a benzina.

Tuttavia le prestazioni erano scarse, velocità massima 50 Km/h, autonomia inferiore ai 100 Km.



Si deve arrivare al 2006 – 2008 per vedere in circolazione (ma non omologate) due fiat 500 elettriche, molto simili tra loro.

La fiat 500 elettrica  dell’Officina Sergio Sanguin di Torreglia, della provincia di Padova, in grado di percorrere 100 km con circa 2 euro con  una velocità massima di 85 km/h. Lo schema, molto simile alla Fiat 500 Giannini elettrica prevede batterie al piombo distribuite sia anteriormente che posteriormente con motore però, controllato non da un reostato ma da un variatore elettronico, con una notevole riduzione nelle perdite di energia.



La Cinquecento elettrica del progetto Eurozev  sostenuta da Pietro Cambi. Una simpatica Fiat 500 restaurata e trasformata in auto elettrica con le seguenti caratteristiche.

Motore elettrico Agni 135 a corrente continua, 13kW, 96 Volts eccitazione separata.
* Batterie al litio polimeri: 96 Volts 100 Ah, per un totale di circa 9,6 kWh di energia
* Controller Phoenix 600 Ampere con capacità di recupero energetico in rilascio ( fino a 3kW)
* Trasformatore DC/DC elektrosistem SPC500m ( necessario per alimentare l’impianto a 12 volts, luci, frecce, stops e tergicristalli)
* Charger Zivan due da 20 Ah







Ma attenzione, dal 26 gennaio 2016 entra in vigore il decreto 219/2015 Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, “regolamento recante sistema di riqualificazione elettrica destinato ad equipaggiare autovettore M ed N1”, che regolamenta la trasformazione delle auto a combustione in veicoli elettrici. Ed è la svolta.

Quello che sembrava un progetto irrealizzabile, una lotta contro la burocrazia italiana, improvvisamente diventa realtà. E’ quindi possibile “riqualificare” vecchie vetture equipaggiandole con motore elettrico.

Abbiamo sentito a questo proposito Denis Naletto, uno fra i meccanici più apprezzati in Italia, che ha proprio recentemente presentato una Cinquecento elettrica, restaurata e riqualificata con un motore elettrico.

Denis ci ha raccontato della sua attività: Vintage Garage New Life converte auto con motore a scoppio in macchine elettriche grazie alla partnership instaurata con Newtron Italia, azienda specializzata in questo settore con un’esperienza pluriennale alle spalle. Le auto trasformate mantengono inalterate le loro caratteristiche ad esclusione dell’impianto motore, che essendo elettrico è molto più semplice e duraturo.


 

Il valore dell’auto – racconta sempre Denis – con queste trasformazione aumenta moltissimo. Auto, pronte per essere demolite che improvvisano tornano ad essere utilizzabili per molti altri anni.

Vantaggi e Svantaggi


I vantaggi della trasformazione della Fiat 500 in elettrica sono numerosi:

  • anzitutto la Fiat 500, pesando poco, può essere re-immatricolata come quadriciclo leggero o quadriciclo pesante con la possibilità di essere guidata anche a 14 anni
  • risparmio sul costo carburante (il costo di una ricarica completa è inferiore al prezzo di un litro di carburante)
  • esenzione del bollo (almeno per 5 anni)
  • si abbattono i costi dell’assicurazione sino al 50%
  • Manutenzione estremamente ridotta
  • Tutti i costi dei lavori di riqualificazione sono detraibili fiscalmente

Durante la nostra chiaccherata gli abbiamo chiesto alcune informazioni che non si trovano ovunque. Ad esempio quest’auto può essere ricaricata con una rete domestica? La risposta è stata affermativa. Il sistema di ricarica è “intelligente” e capisce se ci si trova di fronte ad una colonnina di ricarica (ricarica rapida) o ad un rete domestica (500 W, ricarica lenta)

Infine gli aspetti burocratici, Vintage Garage New Life provvede all’omologazione del veicolo con l’aggiornamento della carta di circolazione per  avere tutti i documenti in regola.

La Fiat 500 elettrica è configurabile in tre versioni:

  • Versione quadriciclo leggero. E’ possibile guidarla già a 14 anni, con velocità max di 45 km/h.
  • Versione quadriciclo pesante. Con velocità max di 70 km/h.
  • Versione autoveicolo. Con velocità max di 85 km/h.
    In tutti e tre i casi l’autonomia è modulare: dai 15 km con batterie per trazione al piombo, ai 100 km con batterie al litio-ferro.






Prezzo? Varia molto a seconda delle caratteristiche richieste. Per una Fiat 500 elettrica in modalità autoveicolo si parla di circa 8500  Euro, iva inclusa. A questo punto possiamo domandarci se abbia senso o meno questa trasformazione. Se abbiamo una nostra Cinquecento che utilizziamo abitualmente, la trasformazione in auto elettrica può essere vantaggiosa. Costi d’utilizzo minori, valore dell’auto che aumenterà (essendo comunque sempre possibile rimontare il vecchio motore) circolazione senza limiti e ricarica nel box di casa.

Ci piacerebbe molto avere un vostro parere. Potete farlo aggiungendo un commento nello spazio sottostante.

500 Saluti!

Francesco






Gli ultimi articoli pubblicati su Fiat 500 nel mondo






Potete condividere con ....Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *