Revisione del motore della Fiat 500: come sganciarlo dalla autovettura

Revisione del motore della Fiat 500: come sganciarlo dalla autovettura

Abbiamo deciso di procedere alla revisione del motore della Fiat 500 d’epoca? Non  sappiamo da dove iniziare? Per voi una guida passo passo per procedere da soli, anche senza competenze tecniche specifiche, a questa operazione.


Tutti i possessori di Fiat 500 d’epoca prima o poi metteranno mano alle parti meccaniche della propria autovettura. Vuoi per riparare piccoli guasti vuoi per fare una revisione del motore della Cinquecento, ci troveremo con una chiave inglese in mano a domandarci come procedere. E’ vero, il motore della fiat 500 è relativamente semplice ma, lo vedremo più avanti, progettato con una precisione incredibile. Come fare quindi? L’idea è quella di fornire una piccola guida che,  passo dopo passo, ci spieghi cosa fare  per tutte le operazioni di meccanica sulla propria 500. In molti casi il supporto di una officina specializzata sarà necessario ma , al tempo stesso, vogliamo permettere a chi si vuole cimentare con questa impresa, di revisionare completamente il motore della fiat 500, e non solo.

Detto ciò iniziamo i lavori!

Come prima cosa occorre procurarsi il materiale necessario, ne abbiamo parlato in questa pagina, dopodiché, con calma e pazienza, possiamo procedere. Un altro consiglio, siate ordinati nel vostro lavoro e sfruttate il vostro telefonino fotografando i vari passaggi per poi poter rimontare correttamente il tutto.
La prima cosa da fare, per poter rimuovere il motore della fiat 500 è sollevare la cinquecento e posizionarla su apposti supporti che ne garantiscano la stabilità statica, anche se sollecitata con spinte o trazioni. La corretta stabilizzazione dell’auto è fondamentale per la nostra sicurezza.

Possiamo usare gli apposti cavalletti, posti sotto le staffe laterali, due per lato. In alternativa possiamo usare dei ceppi di legno di idonea misura.

Dopodiché, per sganciare il motore della fiat 500 occorre, nella apposta sequenza:

Aprire il cofano anteriore della Cinquecento, scollegare il morsetto positivo della batteria e sfilare il tubo della benzina dal serbatoio.

Aprire il cofano posteriore, staccare il cavo illuminazione targa e togliere il perno del tirante per ritegno del cofano. A questo punto il cofano posteriore può essere rimosso.

Staccare i collegamenti dalla bobina.

Staccare i cavi della dinamo.

Staccare i cavi del motorino di avviamento e il tirante d’avvio.

Staccare il cavo del sensore pressione olio.

Scollegare il tubo di alimentazione della benzina.

Staccare il tirante dell’acceleratore e dell’aria.

Successivamente occorre procedere a sfilare i manicotti elastici del sistema di raffreddamento e riscaldamento (uno per l’arrivo dell’aria alla ventola l’altro per il ritorno dell’aria calda e riscaldamento abitacolo fiat 500)

Si procede poi al distacco dalla carrozzeria dei grembiali laterali e del motorino di avviamento.

Occorre a questo punto sostenere il motore della fiat 500 con apposito cricco idraulico collegato alla traversa che si aggancia in due punti. Ovviamente non tutti dispongono del cricco idraulico. Se state procedendo a questa operazione dovete ingegnarvi in modo da poterlo sostenere in sicurezza  (pesa più di 100 Kg).

Togliere i dadi di attacco cambio al motore e il grembialino di riparo al volano.

Togliere poi i bulloni di fissaggio supporto elastico alla traversa

Togliere i dadi di fissaggio della traversa posteriore, su uno dei quali è fissata la presa di massa, e smontare la traversa.

A questo punto è possibile sfilare il motore e il cambio della fiat 500 con il cricco idraulico.
Posizionato su apposito supporto siamo pronti per iniziare lo smontaggio del motore della fiat 500 nelle sue parti principali, e di questo ne parleremo nei prossimi articoli. A presto!







Gli ultimi articoli pubblicati su Fiat 500 nel mondo

Potete condividere con ....Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *